:::: MENU ::::

Installare WordPress su XAMPP like a boss

Installare WordPress su XAMPP like a boss

Ti sei mai chiesto come potresti facilitarti la vita installando un web server in modo da fargli scimmiottare lo spazio web e il dominio che hai appena acquistato? Hai mai pensato che potresti risparmiare il tempo che di solito perdi nel momento in cui devi trasferire il sito da locale all’host?

Continua a leggere e ti mostrerò come fare!

Che cos’è XAMPP?

XAMPP è un setup multi installante che installa in un sol colpo il web server Apache, un server FTP, il database MySQL e gli interpreti PHP e Perl. In questo articolo ti spiegherò – appunto – come installare WordPress su XAMPP e, più genericamente, come configurare il tuo web server in locale. So che non ci vogliono chissà quali capacità per farlo, ma ti aiuterò a impostare e configurare XAMPP like a boss.

Download e installazione di XAMPP

Quasi mi vergogno a scrivere queste righe… Penso che scaricare e installare un software sia ormai alla portata di tutti. In ogni modo, per eccesso di zelo: vai su

http://www.apachefriends.org

e scarica l’ultima versione di XAMPP

Scarica XAMPP

Fai partire l’installer e installa XAMPP in una directory a tua scelta. Io ho preferito installare il tutto in

Al termine dell’installazione avrai la possibilità di avviare il pannello di controllo di XAMPP, che si mostrerà in tutto il suo splendore:

XAMPP - Control Panel

Come puoi vedere, all’apertura del pannello di controllo verranno avviati automaticamente sia il web server Apache che il server MySQL. Per ora limitati a vedere se tutto è in ordine e funzionante, aprendo sul browser l’indirizzo http://localhost, che aprirà la pagina principale di XAMPP:

XAMPP - Pagina principale

Download WordPress

Anche questa parte è davvero a prova di bambino. Vai su

https://wordpress.org/

e scarica l’ultima versione disponibile. Utilizzeremo tra poco il file zippato che hai appena scaricato, non prima di avere effettuato la…

Configurazione di un virtual host su XAMPP

Questa è la parte più interessante di tutta la procedura! XAMPP installa sul tuo pc un web server vero e proprio, che è lo stesso identico che spesso trovi installato sui servizi di hosting a pagamento che acquisti.

Ma non lasciarti intimorire.

Alla fine si tratta soltanto di modificare un paio di files di configurazione. Andrai a modificare anche un file di configurazione di sistema, quindi avrai bisogno di lanciare il tuo editor di testo preferito con i privilegi di amministratore  (click destro sull’icona del programma -> Esegui come amministratore).

Per prima cosa, vai nella directory dove hai installato XAMPP e crea al suo interno una cartella di nome vhosts. Al suo interno crea una nuova cartella e chiamala, per esempio, mioblog.

Poi apri con l’editor di testo il file:

C:\xampp\apache\conf\extra\httpd-vhosts.conf

e aggiungi le direttive:

La prima direttiva, Directory, indica al server Apache di includere la directory mioblog tra quelle che gestisce; VirtualHost invece assegna all’indirizzo mioblog.com la directory mioblog.

In ultimo, con l’editor di testo lanciato come amministratore, apri il file:

C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts

e aggiungi in fondo:

Il file hosts crea una corrispondenza tra un dominio e un indirizzo IP. Qui sopra stiamo assegnando il sito mioblog.com (e il suo alias www.mioblog.com) all’indirizzo IP locale 127.0.0.1. Siccome il server Apache, quando attivo, gestisce le chiamate all’IP locale, si occuperà di reindirizzare correttamente le chiamate all’URL mioblog.com verso 127.0.0.1 e ad interpretarle.

È tutto! L’host virtuale mioblog.com è ora configurato correttamente e potrai utilizzarlo in locale come se fosse un host remoto.

Nome di dominio personalizzato

Come hai potuto constatare, ho provveduto ad assegnare all’host virtuale il vero nome di dominio del sito che intendo sviluppare (mioblog.com). Così, ad esempio, se devi creare un sito che andrà su www.abcdefg.it, basterà modificare il file hosts e il file httpd-vhosts.conf, sostituendo mioblog.com  con abcdefg.it. E non è tutto! Puoi aggiungere anche altri domini virtuali, uno per ogni sito che stai sviluppando. Apache ha il limite di 64 virtual host contemporaneamente gestibili, ma credo che sia un numero più che sufficiente.

Installare WordPress su XAMPP

Ora puoi dedicarti all’installazione di WordPress. Ti spiegerò passo passo quello che devi fare.

  1. Decomprimi il file zippato (quello che hai scaricato prima) nella cartella mioblog
  2. Apri il pannello di controllo di XAMPP e avvia phpMyAdmin cliccando sul tasto Admin nella riga del server MySQL:
    XAMPP - Avvio di phpMyAdmin
  3. Dalla finestra di phpMyAdmin nel browser clicca su Database:
    XAMPP - phpMyAdmin
  4. Inserisci il nome del database che intendi creare e che utilizzerai nell’installazione di WordPress e premi il tasto Crea
    XAMPP - Creazione di un nuovo database
  5. Apri nel tuo browser l’indirizzo http://www.mioblog.com e procedi con l’installazione di WordPress. Questa installazione avverrà in locale, sul tuo computer. Ricorda che i dati di accesso al database che ti verranno richiesti sono:
    1. Nome database: il nome che hai assegnato al database quando l’hai creato
    2. Nome utente: root
    3. Password: lascia il campo vuoto
    4. Host del database: localhost
    5. Prefisso tabella: wp_

Trasferimento online del sito

A lavoro completato dovrai trasferire il sito online. È un’operazione che si compie in pochi passi.

Operazioni da compiere sulla copia in locale

  1. Da phpMyAdmin seleziona il database del sito da trasferire dalla colonna di sinistra
    phpMyAdmin - selezione database
  2. Premi sul tasto Esporta
    phpMyAdmin - esportazione database
  3. Premi il tasto Esegui e salva il file
    phpMyAdmin - esporta database su file
  4. !!!ATTENZIONE!!!!
    Prima di iniziare ad utilizzare il tuo spazio web devi assicurarti di modificare nuovamente il file hosts, in modo tale da disattivare l’associazione tra www.mioblog.com e l’IP locale 127.0.0.1. Se non lo farai non riuscirai ad accedere al tuo spazio web, in quanto verrai sempre reindirizzato sul server locale! Basterà eliminare o commentare le righe interessate, aggiungendo un # all’inizio delle righe:

Operazioni da eseguire sul server dell’hosting provider

  1. Installa WordPress anche sul server host. I dati per la connessione al database ti sono stati forniti dal tuo hosting provider tramite una mail, al momento della sottoscrizione del contratto di hosting.
  2. Copia via FTP i files della cartella mioblog nella root del server host. In alcuni casi vanno trasferiti in altre directory, tipo www, hosts. Fai riferimento alle guide del tuo hosting provider per sapere quale directory utilizzare.
  3. Apri il gestore phpMyAdmin del tuo server host (l’indirizzo ti è stato fornito via mail dall’hosting provider), seleziona il database del tuo sito, clicca su Struttura (1), Seleziona tutti (2) e, dal menu a tendina, seleziona Elimina (3) e confermare l’eliminazione cliccando su :
    phpMyAdmin - eliminazione tabelle
  4. Clicca su Importa:
    phpMyAdmin - importazione database
  5. Clicca su Sfoglia…  (1), seleziona la copia del database locale che hai effettuato in precedenza e clicca su Esegui (2):
    phpMyAdmin - importazione database
  6. Se tutto è andato per il verso giusto, vedrai questo messaggio:
    phpMyAdmin - importazione eseguita

Ora il tuo sito dovrebbe essere online. Esegui i controlli di routine e goditi il tuo nuovo sito, festeggiando con un sigaro 🙂

Conclusione

In questa lunga guida ti ho mostrato passo passo come installare WordPress su XAMPP, configurando il web server Apache in modo tale da fargli gestire in locale sia il sito che il nome di dominio. Ti ho mostrato anche come mettere online un sito WordPress creato con questo sistema. Spero che questi suggerimenti possano aiutarti a gestire in maniera più semplice e lineare i tuoi progetti.

Se dovessi avere problemi nel seguire la guida, scrivi pure le tue domande nei  commenti qui sotto!


2 Comments

Di' la tua in proposito.